Biblioteca

La biblioteca dell’Istituto annovera circa 21.000 volumi scientifici ed è specializzata in antichità classica e soprattutto in topografia di Roma. Il suo scopo è di fornire testi di consultazione ai ricercatori che lavorano in sede, e pertanto l’Istituto si adopra al fine di acquisire le più importanti opere di riferimento nei settori della filologia classica, della storia antica, dell’archeologia classica e della storia dell’arte, e di dotarsi di un corpus esaustivo di studi in discipline umanistiche pubblicati dai ricercatori finlandesi. Gran parte dei circa duecento periodici scientifici di cui dispone è frutto di scambio con la collana Acta Instituti Romani Finlandiae.

Della biblioteca fa parte anche la piccola sezione Fennica, collocata nel “parlatorio”, lo spazio di socializzazione per gli ospiti dell’Istituto. La sezione contiene prevalentemente pubblicazioni sull’arte e sull’architettura finlandese. Di interesse storico è la collezione dei volumi appartenuti a Wolfgang e Nadine Helbig, antichi abitanti di Villa Lante.

Servizi della biblioteca

  • Wi-fi
  • Scanner/fotocopiatrice
  • È consentito scattare fotografie.

Per consultare i volumi e le pubblicazioni della biblioteca occorre prenotare rivolgendosi al bibliotecario Simo Örmä.

Il prestito non è consentito.

Le raccolte della biblioteca sono inserite nei cataloghi delle biblioteche scientifiche di Roma (URBS e URBiS).

In quanto membro dell’Unione romana biblioteche scientifiche (URBS), la biblioteca fa parte dei cataloghi integrati World Cat e dell’OCLC Art Discovery Group.

Elenco delle nuove acquisizioni della biblioteca