Borse e assegni di studio

La Fondazione che amministra l’Istituto finlandese di Roma assegna ogni anno diverse borse di studio a ricercatori finlandesi, o che lavorano in Finlandia, per trascorrere un periodo di studio a Roma, purché la ricerca abbia per oggetto l’antichità romana, la sua eredità o la cultura spirituale e materiale dell’area mediterranea.

La Fondazione Wihuri offre una borsa di studio riservata a un dottorando e un assegno di ricerca per studi postdottorali. Ogni anno si concede anche una borsa di studio a un laureando per scrivere la tesi.

Per ulteriori informazioni: in finlandese e in svedese.

Il programma TelepArt

Il programma TelepART finanzia le spese di viaggio per partecipare a incontri scientifici, quali conferenze e seminari, che hanno luogo in Italia ed è destinato ai ricercatori in storia antica e medievale, filologia classica, archeologia classica, storia dell’arte o un’altra disciplina scientifica concernente l’Italia che sono residenti in Finlandia.

L’entità del finanziamento, inteso a coprire le spese di iscrizione all’evento, viaggio e soggiorno, non può superare i 1.000 euro (spese di viaggio, soggiorno, iscrizione e altre spese correnti correlate all’evento, comprese le tasse).

La borsa di studio si può richiedere in qualsiasi momento. A decidere dell’assegnazione è l’Istituto finlandese di Roma, che fornisce il suo responso entro due settimane dall’invio della domanda.

Domanda per il rimborso TelepART