Istituto

L’Istituto finlandese di Roma è un istituto di ricerca il cui scopo è quello di favorire gli studi umanistici incentrati sul mondo classico e sull’Italia, organizzare corsi di formazione, promuovere le arti e assistere i borsisti e gli studiosi finlandesi durante la loro permanenza in Italia. È attivo dal 1954 e ha sede al Gianicolo, nella residenza di epoca rinascimentale nota come Villa Lante.

A gestire l’Istituto è una fondazione privata finlandese, l’Institutum Romanum Finlandiae. La Fondazione è finanziata in primo luogo dal ministero finlandese dell’Istruzione e della Cultura, ma si avvale anche di borse di studio offerte da fondazioni finlandesi impegnate a finanziare la ricerca scientifica e dei profitti derivanti dai beni di investimento di cui dispone grazie alle donazioni di privati.

Il personale dell’Istituto si compone di un direttore, un vicedirettore, un intendente e un amministratore, più un custode e due addetti alle pulizie. Agli studenti universitari e ai neolaureati finlandesi è offerta l’opportunità di svolgere un tirocinio in sede. A Helsinki, invece, ha sede l’ufficio legale della Fondazione – ovvero dell’Institutum Romanum Finlandiae.